Cours intérieure du roi Guézo, Abomey
Récade du roi Glèlè, coll. Musée de l'Homme - Photo B. Hatala
     Fr      Gb
         

Abomey, odierna città della Repubblica del Benin, situata ad un centinaio di chilometri dalla costa del Golfo di Guinea, era la capitale dell'antico Regno del Dahomey. I Palazzi Reali situati nel cuore della città, rappresentano tuttora uno dei più rilevanti segni di questa civiltà.

Il museo storico di Abomey, fu creato nel 1943 dall' amministrazione coloniale francese ed è attualmente sotto tutela della Direzione del Patrimonio culturale del Ministero della Cultura e Comunicazione. Si estende, su una superficie di circa due ettari, in quell'ala del sito palaziale che corrispondeva ai palazzi di Guézo e Glèlè. Il complesso dei palazzi occupa 44 ettari ed è iscritto dal 1985 sulla lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. È un importante luogo di storia, di vivace cultura e di turismo.

Dal 1992 sono stati realizzati degli importanti lavori di restauro e di valorizzazione degli edifici e delle collezioni. La Cooperazione italiana è stata la donatrice più generosa, finanziando attraverso i fondi in deposito presso l'Unesco, gli interventi PREMA-Abomey per un totale di 450.000 USD. Altri donatori hanno anche contribuito a questi lavori: il programma PREMA del ICCROM, l'UNESCO e il Centro del patrimonio mondiale, la Getty Conservation Institute e la Svezia.

Messo in linea il 5/29/00 | Aggiornato il 22/11/11 © copyright 1999-2011 | EPA | all rights reserved